logo mushin-karate
logo mushin-karate

Il Dojo

Dojo è un termine che deriva dal giapponese e indica il luogo in cui si svolge un’arte marziale. In realtà il significato profondo di questo termine si perde nelle antiche radici del Buddhismo e indica un luogo di meditazione in cui ci si può raccogliere alla scoperta di se stessi. Benché questo significato, nella sua accezione più antica, sia ormai andato perduto, è tuttavia vero che il dojo è comunque rimasto un luogo isolato che favorisce la concentrazione.

In chiave moderna e soprattutto occidentale, il dojo è praticamente la palestra dove ci si allena nella propria arte marziale. Ma a noi del Mushin-Karate, piace pensare che sia qualcosa di più.
Quando ci alleniamo insieme agli allievi, cerchiamo di ricreare un’atmosfera di evasione dalla quotidianità, un posto in cui scrollarsi di dosso il peso della routine quotidiana e concentrarci sulle tecniche del karate.

Che stia provando un kata, oppure che stia per affrontare un avversario in kumite, l’allievo del Mushin-Karate è tenuto a porre la massima attenzione in ciò che farà. Il Sensei e il suo team mettono il massimo impegno nel favorire i praticanti affinché riescano a pulire la mente dai pensieri esterni e possano concentrarsi nel più arduo dei compiti: affrontare se stessi per migliorarsi e superare i propri limiti.

Il Karate non è semplicemente uno sport da praticare per favorire il nostro benessere psico fisico, ma un vero e proprio stile di vita che ci mette di fronte a noi stessi e ci propone degli strumenti per migliorarci. I nostri padri usavano dire: mens sana in corpore sano. Anche noi, oggi, crediamo che l’allenamento serio e l’impegno costante possa migliorare il fisico e favorire la mente.
Le tecniche e le dinamiche del karate sono spesso complesse e richiedono uno studio approfondito che favorisce il ragionamento e sviluppa la memoria, tenendo così allenata la mente, oltre al corpo.

In molti casi si riscontra anche un aumento dell’autostima e la consapevolezza di “potercela fare”. In altre parole, il dojo, se rispettato e vissuto con la dovuta concentrazione, può depurare l’interno per meglio affrontare l’esterno.